Proptech: come la tecnologia può stravolgere il settore immobiliare

Chiama

Whatsapp

Email
My project casa - Blog
Tutto ciò che devi sapere sulla tua casa e tanto altro ancora...
Torna al blog

Proptech: come la tecnologia può stravolgere il settore immobiliare

 

In un periodo ricco di progressi tecnologici come quello attuale, anche il settore immobiliare riesce a evolvere e rivoluzionarsi totalmente. Il termine Proptech sta ad indicare proprio l’unione che c’è tra ‘property’ e ‘technology’, fondendo le due parole inglesi in un’unica espressione che esprime un concetto specifico di tecnologia legata al settore immobiliare. Si parla, dunque, dell’adattamento tecnologico di un settore per tradizione legato ad un modo di operare classico. 

Le aree interessate dal Proptech sono molteplici e non si limitano al solo acquisto o affitto di immobili, ma prevedono soluzioni di analisi dei dati legati al mercato immobiliare, software di gestione e applicazione della tecnologia per migliorare e agevolare anche le visite online agli immobili da valutare, attraverso l’impiego della realtà virtuale. In tal senso, l’analisi di dati attraverso sistemi di big data potrebbero essere funzionali per conoscere le abitudini del consumatore e poter offrire, il più possibile, una risposta esatta alle sue aspettative. 

È utile specificare che, parlare di Proptech non è un modo per limitare l’applicazione degli strumenti tecnologici al settore del real estate. Infatti, il concetto può essere esteso a tutti gli ambiti prossimi come la sharing economy, la scelta di puntare su edifici intelligenti e su un’edilizia diversa da quella tradizionale, con l’utilizzo della tecnologia per la costruzione (ConTech).

 

Come si svilupperà concretamente il Proptech in futuro?

Il futuro sembra essere roseo per lo sviluppo del sistema tecnologico applicato al real estate. Secondo gli studi, si andrà sempre più incontro a una digitalizzazione del settore immobiliare che, poco a poco, fidelizzerà l’utente a tal punto da essere in grado di iniziare e concludere un’operazione di compravendita di un immobile esclusivamente online, anche nel caso in cui si parli di edifici ancora in costruzione. A tal proposito, infatti, entrerebbero in gioco le nuove tecnologie per la ricreazione di progetti in 3D in grado di permettere di visionare virtualmente quello che sarà il risultato finale.  

Tale innovazione consisterà in una vera e propria rivoluzione del settore immobiliare che potrebbe svilupparsi ed evolvere in modo tale da favorire anche l’espansione del mercato immobiliare internazionale, permettendo ad investitori di tutto il mondo di poter visionare gli immobili completamente da remoto e concludere l’affare a distanza. 
L’effetto di tale manovra potrebbe essere relativo all’innalzamento dei prezzi e del valore degli appartamenti. 
A tal proposito è bene sottolineare, infatti, che uno degli obiettivi del Proptech è anche quello di arrivare ad una creazione automatica e totalmente digitale del costo degli immobili.  La realizzazione di un algoritmo che possa effettuare automaticamente la valutazione degli  edifici, stabilendone il prezzo di mercato è sicuramente una delle sfide da vincere. I parametri presi in considerazione dall’algoritmo saranno molteplici e vedranno protagonisti in primo luogo la dimensione e requisiti specifici dell’immobile come l’ubicazione e l’anno di costruzione.

In questo quadro generale, però, non bisogna perdere di vista la parte legale connessa con la protezione dei dati e riservatezza. Garantire la privacy e intervenire tempestivamente in caso di violazione di dati, attraverso una trasparenza nelle operazioni e corretto trattamento delle informazioni personali, deve essere sempre l’obiettivo da non sottovalutare.

 

STAI CERCANDO CASA? DAI UNO SGUARDO ALLE NOVITÀ