Bonus mobili ed elettrodomestici 2021

Chiama

Whatsapp

Email
My project casa - Blog
Tutto ciò che devi sapere sulla tua casa e tanto altro ancora...
Torna al blog

Bonus mobili ed elettrodomestici 2021

  

         

L’approvazione della Legge di Bilancio, ha comportato la proroga anche per il 2021 di diverse agevolazioni, tra cui quella inerente il bonus mobili ed elettrodomestici. Scendendo maggiormente nel dettaglio, è prevista una detrazione Irpef del 50% per tutte le spese che non superino i 16.000€ e che siano state sostenute fino al 31 dicembre 2021. Vi è  stato, dunque, un incremento della soglia massima prevista per il 2020, fissata a 10.000€, rimanendo invariata la percentuale di detrazione. 

Le tempistiche dell’acquisto di mobili ed elettrodomestici sono vincolanti per poter usufruire del bonus ed è necessario che siano legati ad un processo di ristrutturazione. A tal proposito, è bene specificare che i suddetti acquisti devono essere effettuati dopo l’inizio della ristrutturazione, unico vincolo per poter usufruire della detrazione. 

I possessori delle seconde case, non hanno alcun vincolo che riguardi la destinazione dell’arredamento acquistato. In altre parole è possibile effettuare un intervento di miglioramento edilizio per una casa e destinare l’acquisto di mobili ed elettrodomestici ad un altro immobile. 

E’ importante ricordare, inoltre, che, anche le spese di trasporto sono incluse e, per quanto riguarda gli elettrodomestici, la detrazione spetta per l’acquisto di prodotti di classe energetica non inferiore ad A+, comprovata da etichetta obbligatoria, tranne per tutti gli elettrodomestici che non prevedano la fornitura di tale informazione.  

Come fare  richiesta? 

Richiedere la detrazione per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici è facile, basterà dichiarare le spese sostenute attraverso la dichiarazione dei redditi. Inoltre, per poterne usufruire, è necessario che i soggetti intestatari delle fatture di ristrutturazione e dell’acquisto dei mobili ed elettrodomestici corrispondano.

In caso di vendita dell’immobile, non è prevista la cessione e il trasferimento della detrazione accumulata ai nuovi proprietari dell’immobile o degli oggetti in questione. 

I documenti da fornire per poter usufruire di tale beneficio sono: 

  • ricevuta di pagamento (se effettuato con carta di credito/debito) o del bonifico, unici  metodi di pagamento accettati per poter usufruire della detrazione;
  • documentazione che attesti l’addebito su conto corrente;
  • fatture che attestino l’acquisto dei prodotti oggetto della detrazione, contenente anche la quantità dei pezzi acquistati;
  • documentazione attestante l’inizio dei lavori di ristrutturazione o dichiarazione sostitutiva.

Non è consentito l’acquisto dei beni in contanti o tramite assegno bancario, mentre, nel caso in cui l’acquisto venga effettuato a rate, è necessario che la società responsabile del finanziamento si attenga alle suddette modalità di pagamento unicamente accettate.

 

STAI CERCANDO CASA? DAI UN'OCCHIATA ALLE NOVITÀ